Vai al contenuto principale

Disabilità visive

Friulia Venezia Giulia: Trieste sensoriale

Terra, acqua, scienza e cultura

In un weekend potremo apprezzare la maestosità della città di Trieste, città di porto, che racchiude in sé le influenze italiane, austro-ungariche e slovene che ha conosciuto attraverso i secoli. Faremo esperienza di biodiversità marina con la visita al BioMa, centro di interpretazione ambientale che propone un’immersione nell’intera varietà di ambienti del Golfo di Trieste e dell’Area Marina Protetta di Miramare. Sperimenteremo gli spazi del Museo Immaginario Scientifico, toccando con mano le applicazioni più innovative della scienza. 

  

PROGRAMMA

15 luglio (1° giorno): Trieste magica

Arrivo a Trieste nel primo pomeriggio e sistemazione in hotel.

Incontro con la guida e passeggiata nel centro di Trieste, iniziando da Piazza Unità con il plastico per avere una prima impressione della città, della sua configurazione e del suo rapporto con il mare. Si visiteranno anche Piazza della Borsa, l’ex-ghetto, il Teatro Romano, per poi ritornare in Piazza Unità e godersi il tramonto nella più grande piazza italiana sul mare. Cena e pernottamento.

Il programma del primo e ultimo giorno potrebbe essere modificato in base agli orari di arrivo e ripartenza dei partecipanti.

16 luglio (2° giorno): il BioMa, mare

Dopo la colazione in hotel partenza con mezzi pubblici per il BioMa. Ospitato nell’ala destra delle ex Scuderie del Castello di Miramare, a 5 minuti di passeggiata dalla residenza asburgica, il Biodiversitario Marino (BioMa) è un centro di interpretazione ambientale pensato per proporvi una vera e propria esperienza immersiva, fruibile in tutte le stagioni, nell’intera varietà di ambienti del Golfo di Trieste e dell’Area Marina Protetta di Miramare, dalla superficie del mare fino alle sue profondità, e delle tantissime specie animali e vegetali che fanno di questo specchio di mare una vera e propria oasi di biodiversità marina.

Prima della visita, si può fare una passeggiata all’interno dello splendido Parco del Castello che ospita anche piante esotiche e alberi secolari importati da Massimiliano d’Asburgo dal Sud America.

Potremo toccare alcune ricostruzioni e alcuni reperti (spugne, conchiglie e pelle di squalo…). Nel percorso di visita sono presenti anche due docce sonore dove è possibile ascoltare i suoni prodotti da alcuni organismi marini ed alcuni suoni antropici registrati in ambiente marino.

Pranzo libero. Nel pomeriggio relax sul lungomare con possibilità di fare il bagno. Rientro in centro città con autobus di linea. Cena e pernottamento.

17 luglio (3° giorno): Museo Immaginario Scientifico, Colle San Giusto (opzionale)

Colazione e check out. Visita al Museo Immaginario Scientifico, un museo della scienza interattivo e sperimentale, situato nel Magazzino 26 del Porto Vecchio, un ampio edificio di fine ‘800 dove trovano spazio apparati interattivi, tutti da toccare con mano, per scoprire non solo i fenomeni naturali ma anche le applicazioni più innovative della scienza. A seguire passeggiata opzionale verso il Colle di San Giusto per scoprire la Città Vecchia, la Cattedrale e i Fori Romani. Pranzo e ripartenza nel pomeriggio. Conclusione dei nostri servizi.