Vai al contenuto principale

Disabilità visive

Portogallo... da toccare

Lisbona, Coimbra, Fatima e Porto

Questo itinerario di viaggio ci permetterà di entrare a fondo nella scoperta del Portogallo più autentico attraverso le città cardine dello Stato più antico d’Europa. Descritta dai suoi abitanti come un insieme di emozioni contrastanti, signorile e popolare allo stesso tempo, la nostra visita alla porta sull’Atlantico ci permetterà di assaggiare la cucina tipica, conoscere le tradizioni più autentiche ed immergerci nella storia antica e moderna, dalla musica Fado ai nuovi musei accessibili, passando per Fatima e il vino Porto.

 

Questa esperienza di turismo accessibile è promossa dal tour operator Planet Viaggi Accessibili e mira a diffondere una nuova modalità per scoprire e conoscere la vera essenza dei luoghi di arrivo, secondo i principi del turismo accessibile e responsabile.

 

Il viaggio è pensato in modo particolare per essere apprezzato dalle persone cieche e ipovedenti, con specifici percorsi sensoriali, tattili e auditivi. Il viaggio è realizzato grazie a una rete di collaborazione con professionisti, associazioni e operatori specializzati.


PROGRAMMA

1° giorno: partenza dall’Italia e arrivo a Lisbona
Partenza dall’Italia e arrivo a Lisbona. Transfer dall’aeroporto al centro storico della città, check-in in hotel e accoglienza nelle camere. Cominceremo il nostro viaggio alla scoperta della capitale portoghese visitando il quartiere Belem, la parte di Lisbona a ridosso del fiume Tago. Ritorneremo indietro nel tempo entrando in contatto con la magnifica architettura barocca: monumenti, fontane e grandi palazzi del passato disegnarono nell'anima del Paese il cosiddetto “sogno portoghese”. Andremo poi a visitare il Museo degli Azulejos: le piastrelle portoghesi si caratterizzano per avere una texture particolare a rilievo. Toccheremo elementi originali dal '400 in avanti, ed avremo quindi tutti gli elementi per comprendere come sono decorate le facciate tradizionali portoghesi. Cena e pernottamento.

 

2° giorno: il quartiere Alfama, la musica Fado e il tour gastronomico
Verremo condotti nel famosissimo quartiere dell'Alfama, culla della musica Fado. Qui i nostri sensi saranno accesi da tutto ciò che meglio caratterizza il cuore della capitale: immersi in vicoli stretti, saremo immersi nei più diversi odori di cibo, dalle sardine alla griglia al profumo di dolci che esce dalle porte di piccoli caffè. Nelle orecchie avremo il suono della musica Fado che si ode da lontano e le grida delle signore che si parlano da un balcone all'altro. Accompagnati dai mille racconti che ci potrà fare la guida, ci fermeremo per fare tante tappe gastronomiche nei tradizionali caffè per poter assaggiare le migliori tapas portoghesi. Nel pomeriggio avremo tempo libero a disposizione per continuare il nostro percorso a piedi alla scoperta del centro della città. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

3° giorno: il Palazzo di Monserrate e Quinta de Regaleira
Dopo colazione, ci trasferiremo a Sintra per visitare due palazzi davvero straordinari. Considerato il miglior esempio di ecletticismo portoghese, il Palazzo di Monserrate mette insieme stile gotico e influenze indiane, suggestioni moresche e piante provenienti da ogni angolo del mondo. Il palazzo, insieme al suo giardino, ci permetterà di immergerci in un tour sensoriale grazie ai numerosi pezzi originali che si possono essere toccati, oltre ad un modello in scala dell'architettura di questo meraviglioso esempio di stile Romantico. Dopo pranzo ci recheremo a Quinta de Regaleira, magnifica residenza in stile neogotico: quello che maggiormente attrae di questo posto incantato è il giardino, in cui ogni elemento diventa simbolico. Scenderemo le scale di un pozzo, cammineremo in tunnel segreti, toccheremo la superficie delle pietre e torneremo ai tempi di principesse, cavalieri templari, massoneria e simboli alchemici. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

4° giorno: Batalha e Fatima
Dopo colazione e dopo aver effettuato il check-out dall'hotel, partiremo alla volta di Batalha. In mattinata visiteremo il Museo Intermunicipale di Batalha, che racconta una storia di oltre 250 milioni di anni, partendo dalle prime comunità della regione e terminando con la storia dell'indipendenza portoghese. Questo percorso espositivo promuove un'esperienza inclusiva unica: il museo ha vinto numerosi premi a livello europeo e viene considerato uno dei musei più accessibili d'Europa. Ci sposteremo poi al Monastero di Batalha, costruito nel 1385 per ringraziare la Vergine Maria quando il Portogallo riuscì ad ottenere l'indipendenza dalla Spagna. Nel primo pomeriggio raggiungeremo Fatima, dove visiteremo uno dei più importanti centri di pellegrinaggio d'Europa. Alla sera raggiungeremo Coimbra per cenare e pernottare.

 

5° giorno: Coimbra, l'università e la musica Fado
Cominceremo la giornata con un tour per il centro storico della città di Coimbra, dove, insieme alla guida, potremo scoprire la storia di una delle città più importanti del Portogallo. Coimbra fu la prima capitale dello stato, grazie alla sua posizione geografica favorevole (si trova infatti nel centro del Paese e sulla riva del fiume Mondego). Il suo centro storico è patrimonio Unesco, poiché grazie alla sua università, la città ha giocato un ruolo fondamentale nello sviluppare la cultura non solo in Portogallo ma anche in tutta Europa. Mentre visiteremo la città, verremo in contatto con i suonatori di Fado e scopriremo com'è nata questa antica tradizione musicale. Dopo pranzo raggiungeremo Porto, dove visiteremo la più ampia barricaia di vino Porto del Portogallo. Passeggiando tra botti di ogni forma e dimensione, ci imbatteremo nel personale a lavoro e conosceremo la storia di questa antica azienda di famiglia che produce uno dei vini più famosi del mondo. Ovviamente non potrà mancare una degustazione! Dopo la visita alla cantina, potremo assaggiare il secondo sapore più diffuso in quest'area del Paese, la Francesinha, un cibo di strada realizzato con pane tostato, prosciutto, cipolla e ricoperta di salsa alla birra e servita con patatine fritte.

 

6° giorno: il centro di Porto e il Vino Verde
Dedicheremo la mattinata a passeggiare per le vie del centro di Porto ed avremo il tempo di comprare gli ultimi souvenir che vogliamo portare a casa con noi al termine della nostra vacanza. Dopo la mattina di relax, andremo in una cantina che produce il famoso Vinho Verde, una speciale tipologia di vino che può essere prodotta unicamente in questa parte del Paese, che si caratterizza per la sua freschezza. Pranzeremo in cantina in compagnia del sommelier, che ci spiegherà come realizzare gli accostamenti tra il piatto e il vino. Nel pomeriggio invece diventeremo enologi per un giorno! Ci aspetta un interessante laboratorio di enocultura: partendo dai filari, dove impareremo a riconoscere le differenti piante di vitigno, impareremo a bilanciare i vari tipi di vino per creare un vino unico. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

 

7° giorno: Rientro
Trasferimento in aeroporto di Porto e rientro in Italia. Fine dei nostri servizi.