Vai al contenuto principale

Disabilità visive

Lisbona... da toccare

Lisbona, Batalha, Fatima

Lisbona popolare, Lisbona malinconica, Lisbona signorile, Lisbona dalle mille facce, come tutte le grandi città di mare, soprattutto quelle al sud dell’Europa. Vi portiamo ad attraversare i quartieri che caratterizzano la città, dall’Alfama alla Baixa, passando per Belém e per arrivare fino al Monastero di Batalha e al Santuario di Fatima. Grazie a questo viaggio potrete incontrare la vera identità di Lisbona, vedere la gente del posto che compie azioni quotidiane, sentire il caratteristico e malinconico Fado suonato per le vie della città, un canto che i marinai portoghesi intonavano sulle navi con cui partivano alla conquista del mondo.

 

Questa esperienza di turismo accessibile è promossa dal tour operator Planet Viaggi Accessibili e mira a diffondere una nuova modalità per scoprire e conoscere la vera essenza dei luoghi di arrivo, secondo i principi del turismo accessibile e responsabile.

 

Il viaggio è pensato in modo particolare per essere apprezzato dalle persone cieche e ipovedenti, con specifici percorsi sensoriali, tattili e auditivi. Il viaggio è realizzato grazie a una rete di collaborazione con professionisti, associazioni e operatori specializzati.


PROGRAMMA

1° giorno (mercoledì 5 dicembre): partenza dall’Italia e arrivo a Lisbona

Partenza dall’Italia e arrivo a Lisbona. Transfer dall’aeroporto in città, check-in in hotel e accoglienza nelle camere. Cena e pernottamento.

 

2° giorno (giovedì 6 dicembre): Alfama, Fado, tour gastronomico e museo degli Azulejos

Cominceremo il nostro viaggio alla scoperta della capitale portoghese visitando quartiere dell'Alfama, culla della musica Fado. Qui i nostri sensi saranno accesi da tutto ciò che meglio caratterizza il cuore della capitale: immersi in vicoli stretti, saremo immersi nei più diversi odori di cibo, dalle sardine alla griglia al profumo di dolci che esce dalle porte di piccoli caffè. Nelle orecchie avremo il suono della musica Fado che si ode da lontano e le grida delle signore che si parlano da un balcone all'altro. Accompagnati dai mille racconti che ci potrà fare la guida, ci fermeremo per fare tante tappe gastronomiche nei tradizionali caffè per poter assaggiare le migliori tapas portoghesi.

Nel pomeriggio ci recheremo al Museo degli Azulejos per toccare con mano le piastrelle portoghesi, che si caratterizzano per avere una texture particolare a rilievo. Toccheremo elementi originali dal '400 in avanti, ed avremo quindi tutti gli elementi per comprendere come sono decorate le facciate tradizionali portoghesi. Cena e pernottamento.   

 

3° giorno (venerdì 7 dicembre): La Baixa e Belém

Al mattino proveremo una sensazione completamente diversa rispetto alle ingarbugliate di stradine del quartiere Alfama recandoci nel quartiere La Baixa, la città bassa. Si tratta del quartiere elegante di Lisbona, simbolo della rinascita della capitale dopo il devastante terremoto del 1755 e caratterizzato da ampi spazi, vie pedonali, aperture sul fiume ed eleganti palazzi signorili caratterizzano questa zona, dove visiteremo l’ampissima Piazza del Commercio.

Dopo pranzo raggiungeremo il famosissimo il quartiere Belém, la parte di Lisbona a ridosso del fiume Tago. Ritorneremo indietro nel tempo entrando in contatto con la magnifica architettura barocca: monumenti, fontane e grandi palazzi del passato disegnarono nell'anima del Paese il cosiddetto “sogno portoghese”, e potremo assaggiare gli unici e inconfondibili “Pastéis de Belém”. Cena e pernottamento.   

 

4° giorno (sabato 8 dicembre): Batalha e Fatima

Dopo colazione, ci recheremo a Batalha. In mattinata visiteremo il Museo Intermunicipale di Batalha, che racconta una storia di oltre 250 milioni di anni, partendo dalle prime comunità della regione e terminando con la storia dell'indipendenza portoghese. Questo percorso espositivo promuove un'esperienza inclusiva unica: il museo ha vinto numerosi premi a livello europeo e viene considerato uno dei musei più accessibili d'Europa. Ci sposteremo poi al Monastero di Batalha, costruito nel 1385 per ringraziare la Vergine Maria quando il Portogallo riuscì ad ottenere l'indipendenza dalla Spagna. Nel primo pomeriggio raggiungeremo Fatima, dove in un giorno tradizionalmente di festa visiteremo uno dei più importanti centri di pellegrinaggio d'Europa. Rientro a Lisbona. Cena e pernottamento.

 

5° giorno (domenica 9 dicembre): rientro

Dopo la colazione trasferimento verso l’aeroporto per il rientro in Italia. Fine dei nostri servizi.